Yoga per il mal di schiena, problemi del dorso e delle cervicali

Le “Pillole” del Dr. Ishwar V. Basavaraddi

Mimma Di Vella – Rappresentante regionale per la Lombardia della Federazione Italiana Yoga

Il 13 e 14 aprile 2019, presso il Campus Universitario a Parma, con il patrocinio dell’Istituto di Scienze Motorie dell’Università della Facoltà di Medicina, Università di Parma e del Ministero AYUSH del Governo Indiano, si è tenuto un seminario sul tema:
“Yoga per il mal di schiena, problemi del dorso e delle cervicali”
Relatore il Dr. Ishwar V. Basaravaddi.

Partecipare a questo seminario è stata un’esperienza indimenticabile: non solo per quanto si è potuto apprendere sul tema, ma soprattutto per quanto abbiamo imparato sulle modalità dell’insegnamento.
Il dottor V. Basavaraddi ha donato le sue conoscenze mediche, scientifiche e di terapista di yoga con grande passione, ha coinvolto il suo pubblico come in un grande abbraccio, avvicinandoci a concetti non sempre semplici, ma che riusciva a far apparire tali, portando la sua esperienza e trasmettendoci il piacere di fare qualcosa di unico e speciale.

Tutto è partito dal concetto di “salute”

Cosa intendiamo quando diciamo di sentirci bene: è perché non abbiamo dolori specifici o perché stiamo vivendo in completo benessere?
Per curare abbiamo bisogno di conoscere, oltre al dolore, lo stato psichico, sociale e mentale del paziente; capirne la causa, l’origine, perché la malattia, il dolore, sono solo un’identificazione. Il dolore ha una dimensione che va oltre il corpo e lo yoga-terapia cerca sempre oltre, oltre l’origine del disturbo stesso.

La salute ha 4 aspetti:
– Il cibo che assorbiamo, che è anche acqua che beviamo, l’aria che respiriamo. Di tutto questo è importante la quantità, la qualità e il tempo giusto
– Il sonno, il riposo, il rilassamento: sonno reale e profondo, perché sonno vuol dire vivere bene
– gioire degli aspetti sensoriali con rispetto delle persone con cui si vivono queste esperienze
– paura di perdere ciò che si è guadagnato, paura di … morire.

Lo Yoga-terapia si applica sul corpo e la cura deve dare sollievo al dolore attraverso la pratica e un aiuto per cambiare lo stile di vita che agisce sul metabolismo.
Quindi lo yoga terapista si occupa del buon funzionamento del corpo, ma anche del suo rilassamento.
Lo Yoga è per l’intera umanità. Non fa differenze di religione, casta, sesso. L’insegnante di yoga ha come obiettivo il benessere, l’estrarre l’eccellenza, le potenzialità da ognuno di noi.

Yoga è armonia

Porta armonia in me e di conseguenza nella società.
“Yogaś citta-vrtti-nirodhah”
Se riuscite a tenere la mente calma: questo è Yoga.
L’armonia inizia nelle cellule stesse, dalla cellula al corpo, alla mente, all’intelligenza, al sé, alla supercoscienza.
Yoga: dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande.
Attraverso la mente: fonte del dolore e… della felicità.

Lo Yoga lavora sull’insieme

Ad ognuno la sua pratica, la sua pillola specifica.
Lo Yoga ha il compito di portare armonia, il miglior funzionamento, tutto questo porta “benessere” a tutti i livelli, sotto tutti gli aspetti: fisico, psichico, morale, emotivo.
Lavoro per il mal di schiena con la pratica, ma sto curando tutta la mia vita!
Si inizia con il grossolano per arrivare sempre più al più sottile.

Nessun libro può insegnare, solo l’insegnamento diretto e l’esperienza possono trasmettere.
L’insegnante “MODULA” gli ingredienti come una PILLOLA.
E il dottor V. Basavaraddi ha elargito, con fermezza e allo stesso tempo dolcezza, una quantità infinita di minipillole per noi partecipanti, insegnanti e non, per diventare sempre più attenti, consapevoli e coscienti.
Primo fra tutti ci ha ricordato che per essere bravi insegnanti e terapisti bisogna praticare costantemente e ininterrottamente asana, pranayama e soprattutto Dhyana. Meditare per poter “comprendere”, perché un buon terapista di Yoga non si limita al corpo, ma entra nelle emozioni.
Un buon terapista deve avere spirito di osservazione e un buon rapporto con ciascuna persona
Lo Yoga ha una grande FORZA.

Il Dottor V. Basavaraddi ha concluso il seminario con questa magnifica affermazione:

Per me lo yoga è vita

Un grazie di cuore alle mie compagne di viaggio e a tutti i partecipanti con cui ho condiviso questa bellissima esperienza, soprattutto grazie ad Antonietta ed Eros per averci dato questa opportunità.
Le energie di tutti hanno collaborato in questo bellissimo incontro.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com